Torniamo a refrigerargi

Oggi parliamo di un paradosso

Antonio Lagravinese La testa tra le nuvole
Acquaviva - venerdì 13 giugno 2014
©

Cari amici, la settimana scorsa non ci siamo sentiti perché il sole mi ha dato alla testa e ho voluto approfittare del bel tempo per fare una breve vacanza. Ma rieccomi qui a darvi una notizia non troppo buona. Iniziando da sabato e fino a mercoledì prossimo il tempo sarà perturbato, specialmente nel weekend. Avremo rovesci di pioggia associati a qualche attività temporalesca. Non me vogliate ma già da oggi le temperatura subiranno un abbassamento significativo dovuto a una canalizzazione di aria fredda da nord.

Ma ritorniamo al punto in cui ci eravamo lasciati. Stavamo parlando del paradosso secondo il quale il surriscaldamento terrestre provocherà una nuova glaciazione. Il clima mite di alcune zone della Terra è favorito dalle correnti termoaline che come un nastro  trasportatore fanno circolare masse d'acqua calda e salata tra i vari continenti determinandone il clima. Lo scioglimento delle acque dolci dei ghiacciai dovuto riscaldamento globale influenza la temperatura e la salinità di queste correnti  che non riescono più a mitigare i climi dei paesi più a nord. Gli esperti prevedono che, se non si pone immediatamente rimedio all'immissione di CO2 nell'atmosfera, tra qualche centinaio di anni in questi paesi avverrà una glaciazione totale.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti