I cittadini non devono perdere tempo a causa degli errori commessi dai concessionari

Nel corpo della lettera inviata agli utenti del cimitero si scrive di versare il canone della luce entro il 31/05/2018 mentre sul bollettino è riportata la data del 31/03/2018

Codacons Segnalazioni Codacons
Acquaviva - giovedì 22 marzo 2018
Luci votive
Luci votive © codacons acquaviva

Egregi Assessore e Dirigente,

si sono rivolti alla scrivente Associazione utenti che hanno segnalato di aver ricevuto avvisi di pagamento da parte della ditta Ariete che ha in concessione il servizio di illuminazione votiva del cimitero comunale di Acquaviva delle Fonti.

Nella nota si invitano gli utenti a versare la somma dovuta entro e non oltre il 31/05/2018 mentre nell’allegato bollettino prestampato viene riportata la data del 31/03/2018. E’ evidente che ciò provoca confusione negli utenti che non verificando la non corrispondenza delle date potrebbero tranquillamente non preoccuparsi di controllare quella esatta e versare le somme il 31/05/2018 e probabilmente subire il distacco della fornitura ed il relativo costo del riallaccio.

Con la presente, Vi invito a comunicare alla ditta Ariete di attivare la procedura del distacco non prima della verifica dei pagamenti al 31/05/2018. Non ricevendo rassicurazioni in merito è pacifico chiedere alla ditta l’invio di altra nota riportante la data corretta e le scuse agli utenti per l’errore della precedente comunicazione!

Inoltre, è necessario che la ditta Ariete non costringa gli utenti a recarsi presso il cimitero per fornire copia dell’attestazione del pagamento effettuato e che in subordine possa riceverla tramite mail o attraverso la comunicazione al n. verde.

Cordiali saluti. Codacons di AcquavivaIl Presidente: Luigi Maiulli
Altri articoli
Gli articoli più letti