La richiesta ai Sindaci di Acquaviva, Casamassima, Gioia, Sammichele e Turi per aprire un tavolo sulla raccolta porta a porta

La Codacons di acquaviva ha chiesto ai Sindaci dell'Aro Ba/5 di aprire un tavolo di confronto sul "Nuovo servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani".

Codacons Segnalazioni Codacons
Acquaviva - giovedì 22 marzo 2018
Mastelli svuotati in ritardo
Mastelli svuotati in ritardo © codacons acquaviva

Egregi Sindaci,

la nostra Associazione fino a questo momento non è mai stata consultata a riguardo del “Nuovo servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani e speciali assimilabili agli urbani e dei servizi di igiene urbana “ e quindi del servizio di raccolta differenziata porta a porta. Ciò ha reso inefficace tutte le norme in tema di trasparenza e monitoraggio a tutela dei Cittadini/Utenti previsto dall’appalto dell’Aro Ba/5.

Ad ogni buon fine, in ultima ratio, a tutela degli utenti, Vi invito ad aprire urgentemente un tavolo di confronto sul tema suddetto affinché si rispetti quanto previsto a livello nazionale ed in particolare dalla regione Puglia con deliberazioni n. 24 del 20/08/2012 e n. 194 dell’11/02/2013.

Trascorsi, inutilmente i termini previsti dalla legge mi vedrò costretto, mio malgrado, a tutelare gli utenti nelle opportune sedi in cui chiedere, inoltre, i relativi danni maturati per la mancata applicazione di quanto previsto dal contratto e dalle norme in tema di partecipazione.

Altri articoli
Gli articoli più letti