Lucio & Mina Symphonic memories

Concerto dell’Orchestra sinfonica metropolitana ad Acquaviva delle Fonti

L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti consentiti

Spettacolo
Acquaviva lunedì 24 agosto 2020
di La Redazione
Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana
Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana © Gaetano Lo Porto (Traetta Opera Festival)

Mercoledì 26 agosto, alle ore 21.00, in Piazza Dei Martiri del 1799 ad Acquaviva delle Fonti, l’Orchestra sinfonica metropolitanasi esibirà in un concerto dal titoloLucio & Mina Symphonic memories.

Con questa produzione il pubblico rivive, in chiave sinfonica, i più bei successi dei due celebri artisti della musica leggera italianasotto la direzione del maestro Vito Andrea Morra, che ne cura anche gli arrangiamenti, e con la partecipazione delle voci soliste di Francesca Leone, Luciana Negroponte, Beppe Delre e Savio Vurchio e della band composta da Guido Di Leone (chitarra), Max Monno (chitarra), Francesco Lomangino (sax), Gianluca Fraccalvieri (basso), Enzo Falco (percussioni), Vincenzo Gentile (piano e tastiere), Fabio DelleFoglie (batteria).

Il programma celebra Lucio Battisti insieme con Mina in ossequio a uno dei sodalizi memorabili della musica leggera italiana. E’noto, infatti, che la collaborazione artistica tra i due si basasse anche su una solida amicizia che non solo li ha visti più volte collaborare ma, dopo la scomparsa del cantautore, ha visto Mina rendergli omaggio con l’incisione di diverse cover.

L’orchestra eseguirà medley alternati dell’uno e dell’altro artista passando in rassegna famosi brani quali: Prendila così, Aver paura di innamorarsi troppo, Amarsi un po’, Sì…viaggiare, Non credere, Vorrei che fosse amore, El Porompompero, 7 e 40, Un’avventura, E penso a te, Nessun dolore, Parole parole, I giardini di marzo, Il mio canto libero, Emozioni, Dieci ragazze, La voce del silenzio, Grande grande, Non gioco più, Una zebra a pois, Tintarella di luna, Io vorrei non vorrei ma se vuoi, 29 settembre , Pensieri e parole, Acqua azzurra acqua chiara.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti consentiti.

Lascia il tuo commento
commenti