Comune di Acquaviva delle Fonti

Il Consiglio Comunale invita Lezzi ed Emiliano: ″dateci strumenti per contrastare la disoccupazione″

Si chiede a varie istituzioni di intervenire in supporto della nostra comunità nella predisposizione di strategie di sviluppo che possano lenire il dramma della disoccupazione giovanile

Politica
Acquaviva giovedì 11 ottobre 2018
di La Redazione
Il tasso di disoccupazione in Puglia è alto
Il tasso di disoccupazione in Puglia è alto © n. c.

Comunicato del primo cittadino di Acquaviva delle Fonti:

Ringraziamo i consiglieri Francesco Colafemmina, Pietro D'Antini, Mimmo Maurizio e Tommaso Montenegro che ieri hanno votato insieme alla maggioranza l'ordine del giorno del consiglio comunale sulla disoccupazione.

La proposta, presentata dal Sindaco, è stata poi integrata dagli esponenti della minoranza in un felice momento di collaborazione tra parti politiche avverse che finalmente hanno trovato un punto d'incontro nell'interesse della città.

Si chiede a varie istituzioni di intervenire in supporto della nostra comunità nella predisposizione di strategie di sviluppo che possano lenire il dramma della disoccupazione giovanile.

Al Ministro del Mezzogiorno Barbara Lezzi e al Presidente della Regione Michele Emiliano è stato rivolto un invito affinché vengano ad Acquaviva per verificare personalmente quali siano le potenzialità produttive del nostro paese, le nostre vocazioni e i nostri fabbisogni, per poter fornire al più presto risposte concrete, inserendo possibilmente l'area produttiva cittadina in politiche di distretto o di pianificazione industriale a più ampio raggio.

Si chiedono interventi diretti e indiretti, come l'inclusione nelle Zone economiche speciali in cui purtroppo Acquaviva non è ancora ricompresa. O come il completamento dell'Autostrada Bari-Taranto, che potrebbe rendere ancora più attrattiva la nostra area, posta nelle vicinanze di un casello autostradale su un tratto logisticamente strategico per le prospettive della Zes Adriatico-Ionica.

Si chiede anche il coinvolgimento della Città Metropolitana e dell'Autorità Portuale, ognuna per le sue competenze, nonché degli Istituti scolastici, affinché possano perfezionare i loro interventi già programmati con lo strumento dell'alternanza "scuola-lavoro".

Il Comune, da parte sua, si impegna a dare attuazione al Protocollo d'Intesa approvato un anno fa con il Centro per l'Impiego per favorire l'incrocio tra domanda e offerta di lavoro. Con i consiglieri di minoranza, inoltre, sono stati concordati altri punti più che condivisibili come l'impegno a snellire le procedure burocratiche per l'insediamento di nuove imprese, l'incentivo a nuovi investimenti nel settore sociosanitario e il sostegno a progetti giovanili di coworking.

Già da oggi ci siamo attivati per dare concretezza all'ordine del giorno, contattando il presidente dell'Autorità portuale Ugo Patroni Griffi, che ha coordinato il gruppo di lavoro sulla Zes, per concordare un appuntamento di lavoro sui temi dello sviluppo e dell'attrazione degli investimenti. Nelle prossime ore il documento sarà inviato alle Autorità competenti affinché ne prendano visione e forniscano risposte.

Siamo contenti che finalmente si sia posto il tema dell'occupazione come prioritario nell'agenda politica cittadina. Mettiamo da parte le questioni più marginali e le sterili polemiche, e concentriamoci al massimo su questo tema.

Davide Carlucci - Sindaco di Acquaviva delle Fonti

Pasquale Cotrufo - Assessore alle Attività produttive del Comune di Acquaviva delle Fonti

Lascia il tuo commento
commenti