Social commerce: come sta cambiando il commercio elettronico con i social media

Social commerce: come sta cambiando il commercio elettronico con i social media

Uno dei fenomeni di maggior interesse sul web è quello del social commerce, ossia la vendita di prodotti attraverso i canali social aziendali. Ma di cosa si tratta? E quali sono i vantaggi per aziende e consumatori?

Contenuti Suggeriti
Acquaviva sabato 02 ottobre 2021
di La Redazione
Social commerce: come sta cambiando il commercio elettronico con i social media
Social commerce: come sta cambiando il commercio elettronico con i social media © n.c.

Uno dei fenomeni di maggior interesse sul web in questi mesi è quello del social commerce, ossia la vendita di prodotti attraverso i canali social aziendali, che sta integrando o addirittura, in alcuni casi, sostituendo il commercio tramite sito e-commerce. Ma di cosa si tratta più nello specifico? E quali sono i vantaggi per aziende e consumatori?

Il commercio nell'era del digitale
Le evoluzioni tecnologiche hanno portato in questi anni a rapidi cambiamenti in molti aspetti della nostra vita, dalla diffusione di nuovi strumenti di lavoro all'utilizzo di piattaforme di intrattenimento per la visione di film o per l'uso di passatempi online: in questo senso il commercio elettronico è stato senza dubbio una delle novità più interessanti, capace di combinare la praticità degli strumenti digitali con risparmi in termini di tempo e denaro per i clienti.
Il termine e-commerce sta proprio a indicare quell'insieme di attività gestionali e di marketing finalizzate alle vendita di beni e servizi mediante modalità elettroniche, come per l'appunto i siti web. Cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi anni, il commercio online ha adottato tecnologie sempre più avanzate ed efficaci sia per gestire il rapporto con il cliente che per garantire i massimi livelli di sicurezza in termini di privacy e protezione dei dati personali: ciò ha portato, ovviamente, al costante miglioramento del servizio nella sua interezza e all'inevitabile crescita in termini di utenti e fatturati, anche in settori tradizionalmente lontani dal digitale.
Negli ultimi tempi, l'aspetto commerciale però sta virando sempre più verso i social network, un canale comunicativo particolarmente immediato e apprezzato dalle diverse fasce di utenza.
Che cos'è il social commerce?
Si parla di social commerce intendendo con questa espressione il commercio di prodotti e servizi attraverso i social media, dunque su un canale differente anche rispetto a quello generalmente utilizzato da marketplace e singoli negozi. Il social commerce ha portato a diverse novità dal punto di vista del rapporto tra imprese e clienti, in particolare per ciò che riguarda la comunicazione, che diventa sempre più diretta e personalizzata.
Integrabile all'interno di più ampie strategie di digital marketing, che possono interessare uno stesso sito e-commerce, il social commerce non va confuso con la semplice attività promozionale sui principali social media come Facebook, Instagram e TikTok, ma è da considerare come un'esperienza più completa che interessa l'intero processo di acquisto, dalle prime fasi di scelta e fino al pagamento.
Proprio in quest'ottica, oggi i social network permettono di utilizzare delle apposite funzioni di Shopping, in cui un'attività commerciale, grande o piccola che sia, può caricare dei veri e propri cataloghi di prodotti e seguire il processo di vendita fino alla conclusione della transazione, il tutto con la possibilità di creare una comunicazione diretta tra le parti, promuovere articoli e promozioni con post ad hoc e, laddove sia presente anche un sito web, rimandare a quest'ultimo per ulteriori dettagli.

I vantaggi del social commerce
Quelli citati poco sopra sono solo alcuni dei vantaggi legati al social commerce: questo tipo di attività, infatti, permette in primo luogo di gestire l'attività di vendita in maniera molto semplice e a stretto contatto con il cliente, ma anche di ottenere altri benefici. Sfruttando al meglio i social network, per esempio, è più facile fidelizzare quei clienti che hanno concluso già degli acquisti e personalizzare la proposta nei loro confronti, anche attraverso campagne a pagamento che sfruttano i dati già raccolti dalla piattaforma per inviare ads ai singoli target di clientela.
Se si è particolarmente creativi, inoltre, chi fa social commerce può puntare su aspetti quali la viralità dei contenuti, generando un engagement molto più ampio rispetto a quanto sia possibile con una tradizionale campagna promozionale. Ovviamente, le difficoltà non mancano: per vendere con i social e avere successo, infatti, è necessario avere in primis una buona idea imprenditoriale di fondo e un prodotto capace di differenziarsi, saper leggere le esigenze del proprio pubblico di riferimento e saper creare valore per quest'ultimo, a prescindere dalla tipologia di prodotto proposta. In questo modo il social commerce può dare risultati davvero interessanti ed essere considerato come un'opzione su cui puntare fortemente per trovare spazio all'interno del mercato.

Lascia il tuo commento
commenti