Emergenza Coronavirus

Ospedale Miulli: divieto di accesso per gli accompagnatori

Il paziente potrà essere accompagnato da una persona solo nelle situazioni strettamente necessarie e cioè per motivi assistenziali o psico sociali

Attualità
Acquaviva giovedì 10 settembre 2020
di La Redazione
Ospedale Miulli: divieto di accesso per gli accompagnatori
Ospedale Miulli: divieto di accesso per gli accompagnatori © Ospedale Miulli
Nel rispetto delle misure di contenimento epidemiologico e in osservanza delle disposizioni della Regione Puglia, l’Ospedale Miulli comunica che il paziente che giunge al ricovero ordinario (accettazione centralizzata) o che deve eseguire una prestazione ambulatoriale potrà essere accompagnato da una persona solo nelle situazioni strettamente necessarie e cioè per motivi assistenziali o psico sociali (minori, portatori disabilità, pazienti fragili, etc.).
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Lucrezia balsamo ha scritto il 21 settembre 2020 alle 19:47 :

    Vorrei sapere se i papà possono ancora assistere durante il parto Rispondi a Lucrezia balsamo

  • Angela B ha scritto il 11 settembre 2020 alle 07:21 :

    Qualcuno sa dirmi se quando c'è una donna ricoverata per partorire, il marito o il compagno può farle visita o meno? Rispondi a Angela B

  • Rita C. ha scritto il 10 settembre 2020 alle 09:29 :

    Gradirei poter sapere se fanno il tampone, o altro test covid, sia al paziente che va per ricoverarsi, sia a colui che accede a prestazioni ambulatoriali, e, quindi, anche ad eventuale accompagnatore. Qualcuno sa dirmi? Grazie Rispondi a Rita C.

    Stefan taccogna ha scritto il 11 settembre 2020 alle 10:01 :

    Per prassi chiunque viene ricoverato deve fare il tampone, l 'accompagnatore no Rispondi a Stefan taccogna