Il racconto del postino

Acquaviva: postino trova portafoglio e lo restituisce

L'istinto è stato subito quello di prenderlo e cercare di capire a chi appartenesse, così è stato...

Attualità
Acquaviva venerdì 10 luglio 2020
di Adriana Maiulli
Antonio Morgese con il Direttore Ottaviano Vitti,
Antonio Morgese con il Direttore Ottaviano Vitti, © AcquavivaLive

Postino in servizio trova un portafoglio e, dopo aver rintracciato il proprietario, lo restituisce. Il fatto è accaduto mercoledì ad Acquaviva delle Fonti. L’ammirevole gesto di civiltà e altruismo, che in tempi di crisi è da apprezzare ancora di più, è stato compiuto da Antonio, postino in servizio da molti anni ad Acquaviva.

“Mi chiamo Antonio Morgese, vivo ad Acquaviva delle Fonti e da sempre, ormai 29 anni, sono un dipendente di Poste Italiane applicato presso il centro primario di distribuzione ad Acquaviva delle Fonti. Sono cresciuto con la consapevolezza che se semini amore, prima o poi raccogli felicità e con la mania incondizionata di aiutare il prossimo.

Mi ritrovo a raccontare l'episodio che ho vissuto mercoledì, mentre svolgevo il mio turno di lavoro, perché, purtroppo, oggi fanno notizia cose che dovrebbero far parte dall'indole di ognuno di noi, di azioni che dovrebbero divenire spontanee ma che, purtroppo, quasi impossibili.

Come tutte le mattine mi ritrovavo a far tappa all'ufficio postale di Acquaviva delle Fonti per il ritiro giornaliero delle spedizioni. Proprio davanti al cancello di entrata scorgo un portafoglio per terra... L'istinto è stato subito quello di prenderlo e cercare di capire a chi appartenesse, così è stato...

Trovati all'interno carte di credito, documenti personali e la somma di euro 250. Mi sono affrettato a trovare il numero di telefono della persona titolare e l'ho contattata. Non sono passati 10 minuti che la notizia ha fatto clamore!!!

Oltre ai ringraziamenti affettivi dell'uomo, mi hanno particolarmente colpito quelli del mio Direttore Ottaviano Vitti, che come sempre riesce a porre in noi dipendenti fiducia e stima.

Con l'occasione ringrazio tutti coloro che credono in me e che credono svolga il mio lavoro con entusiasmo e tanta, tanta passione”.

Questo il racconto del protagonista della vicenda. Un gesto da apprezzare non solo per il valore civile ma soprattutto per quello umano.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • bitetti francesco ha scritto il 15 luglio 2020 alle 14:24 :

    Conosco Antonio da circa 35 anni, avendo operato come portalettere a suo fianco. Sulla sua onestà non ci sono dubbi.... È un gesto che lo onora dovuto, soprattutto, al lavoro che caratterizza il postino, almeno una volta, sempre a sostegno della popolazione. Che dire, bravo per il gesto, maggiormente in questi tempi dove gli avvoltoi sono sempre all'erta per approfittare del prossimo. Rispondi a bitetti francesco

  • bruno_angelamaria@libero.it ha scritto il 12 luglio 2020 alle 23:28 :

    Anche mia madre Volsa Candida che adesso non è più in questo mondo trovò un portafoglio ed è stato consegnato ai carabinieri ma non è andata sui giornali. Rispondi a bruno_angelamaria@libero.it

  • Giovanni Spinelli ha scritto il 11 luglio 2020 alle 19:11 :

    Bravo Antonio, ti conosco da quando sei nato, è i valori e l'onestà che è in te, frutto di quel Figaro` che è Peppino tuo Padre ti fa tanto Onore. Con il tuo sorriso che è sempre stampato sul tuo entusiasmo che non si può dimenticare Bravissimo e onesto come sempre. Schapo a te Antonio. Un abbraccio Rispondi a Giovanni Spinelli

  • Costantino GIORGIO ha scritto il 11 luglio 2020 alle 12:31 :

    Conosco Antonio da diversi anni era il postino della centro storico di Acquaviva, una brava persona, apprezzo molto il suo gesto, complimenti. Rispondi a Costantino GIORGIO

  • michele.quatraro@alice.it ha scritto il 10 luglio 2020 alle 13:36 :

    Un gesto che ti fa onore, come persona e lavoratore. Grazie Rispondi a michele.quatraro@alice.it

  • Roberto Quatraro ha scritto il 10 luglio 2020 alle 13:27 :

    Il portafoglio è di mio nonno, per il quale è stato un gran sollievo essere venuto a conoscenza del bel gesto di Antonio Morgese. Era molto preoccupato sopratutto per tutti i documenti che sarebbero andati persi in caso di un non ritrovamento, oltre che per i 300€ (che sicuramente non sono spiccioli!). Un grazie di vero cuore da parte sua e nostra. Rispondi a Roberto Quatraro

  • Antonio Demarinis ha scritto il 10 luglio 2020 alle 11:10 :

    Bravo Antonio il figlio dello storico barbiere detto fornaletto Rispondi a Antonio Demarinis

  • Giuseppe Tancorra ha scritto il 10 luglio 2020 alle 09:32 :

    Gesto ammirevole che accresce la simpatia e la profonda stima nei tuoi confronti. Rispondi a Giuseppe Tancorra

  • AnTonio ha scritto il 10 luglio 2020 alle 09:20 :

    Messaggio per il postino Antonio Morgese. Quello che hai fatto dovrebbe essere la normalità, invece è l'eccezione, per questo sei finito sui giornali. Bravo e grazie Antonio P. S. : Non vivo ad Acquaviva ma alla prima occasione che torno, mi farà immenso piacere offrirti un caffè. Rispondi a AnTonio