Comune di Acquaviva delle Fonti

Festa San Sebastiano Patrono Vigili Urbani e analisi dei dati anno 2019

Aumentano le sanzioni per il settimo anno consecutivo

Attualità
Acquaviva mercoledì 22 gennaio 2020
di La Redazione
Festa San Sebastiano Patrono Vigli Urbani
Festa San Sebastiano Patrono Vigli Urbani © Comune di Acquaviva delle Fonti

Tra lotta all’abbandono selvaggio dei rifiuti, tutela degli spazi per i disabili e il controllo attraverso lo scout speed, aumental’efficienza del comando dei vigili urbani. Dobbiamo fare ancora di più e so di contare su una buona squadra e sull’impegno dell’assessore Franco Chimienti e del comandante Giovanni Centrone”. Così il sindaco Davide Carlucci commenta i dati positivi del comando di polizia locale diffusiieri in occasione della festa di San Sebastiano.

Martire durante l'impero di Diocleziano, San Sebastiano fu comandante della corte pretoriana e fu onorato con grandissima devozione. A lui come Patrono si consacrano molte associazioni sia militari che civili attratte dal suo esempio e dalle virtù cristiane. Il culto di San Sebastiano è stato grandissimo fino al XVI secolo in molte località del mondo occidentale, dove fu assunto a protettore di diverse corporazioni fra cui quelle dei mercanti di ferro, degli arcieri e degli archibugieri.

Si ritiene che questo legame con le armi abbia favorito il moderno patronato sui Vigili Urbani (poi Polizia Locale) che ne celebrano la festività il 20 gennaio, giorno del martirio.

Ad istituirlo fu Papa Pio XII, con il Breve Apostolico del 3 maggio 1957 nel quale il martire viene nominato “Patrono dei Vigili Urbani, che in Italia, sono preposti al mantenimento dell’ordine pubblico”.

Il Comandante della P.L. dott. Giovanni Centrone nel giorno di San Sebastiano, è solito far ricordare la festività, con la partecipazione ad una solenne celebrazione eucaristica, che quest’anno si è tenuta nella Parrocchia di San Domenico, celebrata da don Giuseppe Pietroforte vicario di zona. Il Comandante aggiunge che: “per questo 20 gennaio 2020, abbiano avuto anche l’onore di far tenere una esibizione in concerto del coro Don Cesare Franco diretto dal maestro Franco Chiarulli, e con il maestro pianista Prof. Francesco Nardulli”.

Questa ricorrenza è anche l’occasione per diffondere e far conoscere i dati relativi all’anno precedente.

Per il settimo anno consecutivo, il nostro Comune può vantare un aumento delle sanzioni al codice della strada: nel 2019 l’incremento è stato del 23% rispetto all’anno precedente, e questo nonostante negli ultimi sette anni il comando si sia ulteriormente ridimensionato nell’organico (già sottodimensionato del 50% rispetto agli standard previsti per legge, quindi sono la metà delprevisto) perdendo nel totale quattro unità, in quanto i pensionamenti e le mobilità verso l’esterno sono state maggiori degli arrivi, inoltre alcuni Agenti si sono dedicati prioritariamente ad altre attività (es controllo raccolta differenziata e/o abbandono rifiuti in campagna).

Negli ultimi anni le pubbliche amministrazioni, così come il comando dei vigili urbani, sono costrette a fare i conti con la mancanza di personale per via dei numerosi pensionamenti ma, contemporaneamente aumentano le incombenze di carattere burocratico quali gli adempimenti per la trasparenza amministrativa, privacy, anticorruzione etc.

Da un’analisi dei dati emerge che il 33% delle multe si riferiscono a violazioni di chi sosta negli spazi genericamente riservati ai disabili senza un regolare permesso o di chi parcheggia davanti alle rampe per i disabili o sulle strisce pedonali.

“L’aumento delle sanzioni al codice della strada”- dichiara il Comandante- “da un lato va letto come un dato positivo e ci fa piacere, ma dall’altro va letto come negativo, in quanto, ci dimostra come i cittadini continuino a perseverare sulla violazione delle norme del codice, dimostrando scarso senso civico e mancanza di rispetto verso gli altri, soprattutto verso gli utenti deboli (disabili, pedoni etc.), non a caso abbiamo puntato molto sulle sanzioni relative ai passaggi pedonali e posti riservati ai disabili”, ma evidentemente- continua- ciò non basta: servirebbe una amggiore sinergia con le scuole e gli altri enti preposti all’educazione al senso civico ed al rispetto del prossimo”.

Circa 3500 atti acquisiti ed evasi (con riscontro) nell’anno 2019, circa 70, invece, le multe per mancata raccolta differenziata o abbandono di rifiuti in campagna, circa 70 le ordinanze emesse per il traffico, oltre alle 7 ordinanze emesse in materia di protezione civile, circa 90 le determinazioni dirigenziali, 52 i sinistri stradali (37 su strade urbane e 15 su strade provinciali), 30 i fascicoli aperti per la magistratura, 156 le autorizzazioni/concessioni per spazi pubblici, 93 autorizzazioni tesserini per diversamente abili, 25 autorizzazione di tipo commerciale, 30 controlli edilizi, 10 autorizzazioni di pubblico spettacolo, adempimenti per le 2 feste patronali, sagre e fiere, circa 1000 tra accertamenti anagrafici e notifiche atti e provvedimenti di varia natura (autorità giudiziaria, altri enti etc.).

Tra le novità l’introduzione a fine 2019 dello Scout Speed, e che comunque avrà riscontro in tutto l’anno in corso. Si tratta di uno dei più avanzati sistemi di controllo elettronico della velocità, posizionato non su strada, ma all'interno dei veicoli delle forze dell'ordine, così da non consentire alcun margine di "fuga" o alcuna manovra elusiva. Grazie allo Scout Speed è possibile effettuare rilevamenti a 360° individuando non solo il superamento dei limiti di velocità in entrambi i sensi di marcia, anche a distanze elevate, ma anche la regolarità dei documenti del proprietario dell'automobile (ad esempio assicurazione e revisione) e i veicoli che infrangono il divieto di sosta, le doppie file etc. Lo strumento è operativo anche in notturna sfruttando la tecnologia a infrarossi.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Francesco P ha scritto il 22 gennaio 2020 alle 07:31 :

    Sono tre anni che attendo per avere lo stallo da dei disabili. Tutti promettono ma nulla si è visto. Ho interessato sia il sindaco che l' assessore competente per il caso; nulla ancora. Avrei da dire tante altre cose, mi fermo quì. Rispondi a Francesco P

    Francesco Chimienti ha scritto il 24 gennaio 2020 alle 12:23 :

    Sono l' Assessore Chimienti per cortesia mi da i dati della sua richiesta? consideri che, condizioni meteo permettendo, da lunedi prossimo saranno realizzati 20 stalli per diversamente abili. Le domande pervenute ad oggi saranno tutte soddisfatte. Rispondi a Francesco Chimienti