Comune di Acquaviva delle Fonti

Acquaviva - un convegno di Puglia Sviluppo

Ad Acquaviva, l'evento si terrà nella sala anagrafe

Attualità
Acquaviva giovedì 28 novembre 2019
di La Redazione
Acquaviva - un convegno di Puglia Sviluppo
Acquaviva - un convegno di Puglia Sviluppo © n.c.

Fondi alle imprese. Puglia Sviluppo ha pianificato in Terra di Bari un ciclo di incontri informativi sulle agevolazioni e le opportunità di finanziamento per avviare o sviluppare la crescita delle imprese. Circa 25 gli appuntamenti pianificati nelle grandi Città con presenze di aree industriali, artigianali e importanti attività commerciali. Si discuterà di Nidi (Nuove Iniziative d'Impresa) e Microprestito. Attraverso NIDI, misura che ha una dotazione di 77milioni di euro, la Regione Puglia sostiene le microimprese e gli studi professionali associati di nuova costituzione con un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile.

Le agevolazioni in favore delle nuove iniziative d'impresa (NIDI) possono arrivare fino a 120mila euro per gli investimenti, per interventi sino a 150mila euro, e 10mila euro per le spese di funzionamento. L'obiettivo, dunque, è quello di agevolare l'autoimpiego e l'autoimprenditorialità di persone con difficoltà di accesso al mondo del lavoro. Invece, il fondo Microprestito finanzia microimprese, liberi professionisti ed associazioni tra professionisti già esistenti da almeno 6 mesi con un fondo rotativo che ha una dotazione di 30milioni di euro.

I finanziamenti sono erogati sotto forma di mutui quinquennali a tasso zero, tra i 5mila e i 25mila euro per realizzare nuovi investimenti e, soprattutto, sostenere le spese di gestione.

Ad Acquaviva, l'evento si terrà nella sala anagrafe, oggi, 28 novembre alle ore 18.00.

Interverranno: Saverio Tammacco, consigliere di amministrazione di Puglia Sviluppo; Pierpaolo Caliando, Responsabile Servizio Informazione e Reti Territoriali di Puglia Sviluppo. Saluti istituzionali a cura del sindaco Davide Carlucci e di Pasquale Cotrufo, Assessore alle Attività Produttive. Modera: Tommaso Forte, giornalista.

Lascia il tuo commento
commenti