Comune di Acquaviva delle Fonti

Approvato in Consiglio Comunale il monitoraggio della tecnologia di telefonia mobile 5G

La prossima introduzione della tecnologia di telefonia mobile di quinta generazione (5G), infatti, comporterà l’introduzione di ulteriori emissioni di microonde elettromagnetiche a radiofrequenza

Attualità
Acquaviva martedì 26 novembre 2019
di La Redazione
Telefonia mobile 5G
Telefonia mobile 5G © n.c.

Ieri lunedì 25 novembre è stato approvato in consiglio comunale il punto all’ordine del giorno che prevede di monitorare, nel rispetto del principio di precauzione, lo sviluppo del dibattito circa la prossima introduzione della tecnologia di telefonia mobile di quinta generazione (5G), gli approfondimenti sul tema e gli esiti del recente posizionamento esercitato dal nuovo Governo Nazionale, con l’applicato Golden Power, prima di assumere decisioni che ricadano sul nostro territorio; di avviare un percorso di partecipazione e approfondimento con esperti del settore di vario orientamento, perché vengano preventivamente adottate tutte le precauzioni a tutela dei cittadini e perché sia garantita trasparente informazione, circa eventuali rischi legati all’adozione su vasta scala della nuova tecnologia e di trasmettere al Ministero dell’Ambiente e alla Regione Puglia, Assessorato all’Ambiente tale richiesta.

La prossima introduzione della tecnologia di telefonia mobile di quinta generazione (5G), infatti, comporterà l’introduzione di ulteriori emissioni di microonde elettromagnetiche a radiofrequenza che saranno emesse in bande di frequenza diverse da quelle utilizzate attualmente per la telefonia mobile. In un ambiente già carico di emissioni, il 5G si aggiungerà alle vecchie frequenze con l’obiettivo di consentire, oltre che la comunicazione tra persone, anche la funzionalità del cosiddetto Internet delle cose, in cui vari dispositivi wireless comunicano direttamente tra loro, utilizzando onde elettromagnetiche denominate come “onde millimetriche”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • MNRCLD51T10Z110B munariclaudio12@gmail.com ha scritto il 27 novembre 2019 alle 21:21 :

    Vogliamo un centinaio di capoccioni del 5G pronti a sottoporsi alle stesse malattie che eventualmente si diffonderanno. Nomi e cognomi e patrimoni in liste pubblicate con assieme quelli degli amministratori che concedono licenze. Rispondi a MNRCLD51T10Z110B munariclaudio12@gmail.com