L’incontro, aperto al pubblico, sarà moderato dalla professoressa Rosa Maria Plantamura, docente dell'IISS Rosa Luxemburg

Achille Occhetto domani ad Acquaviva

Achille Occhetto presenta “La lunga eclissi. Passato e presente del dramma della sinistra”

Attualità
Acquaviva giovedì 09 maggio 2019
di La Redazione
incontro con Achille Occhetto
incontro con Achille Occhetto © Comune di Acquaviva delle Fonti

L’amministrazione comunale organizza venerdì 10 maggio 2019 alle ore 18.00 nella Sala Anagrafe del Comune di Acquaviva delle Fonti la presentazione del libro di Achille Occhetto “La lunga eclissi. Passato e presente del dramma della sinistra”.

Interverranno il sindaco di Acquaviva Davide Carlucci e il prof. Ferdinando Pappalardo, Senatore della Repubblica Italiana.

L’incontro, aperto al pubblico, sarà moderato dalla professoressa Rosa Maria Plantamura, docente dell'IISS Rosa Luxemburg.

Una libera e spregiudicata analisi dell’odierna crisi della sinistra che si legge come un viaggio, compiuto su un veicolo panoramico, nel tempo e nello spazio: lo spazio della teoria, il tempo della storia e il veicolo dell’esperienza vissuta. Achille Occhetto, ultimo segretario del Pci e primo della nuova formazione politica che ne nacque grazie alla «svolta della Bolognina», muove da una constatazione netta. La radicalità della crisi odierna ha origine dal crollo del muro di Berlino perché nessuno è stato capace di interpretare quell’evento gigantesco per quello che era in realtà, ossia la «fine politica» del Novecento che ha travolto non solo le aggregazioni che si richiamavano al comunismo ma anche tutte le altre che con esso si rapportavano in qualsiasi modo e ha coinvolto rovinosamente, in ultima analisi, tutte le forze politiche nate nel secolo scorso.

Ma c’è un futuro per la sinistra? A questa domanda l’autore dedica la parte terza della sua riflessione, la sezione propositiva e più interna al dibattito. «Ho pensato che la parola “eclissi” nel titolo esprimesse meglio l’idea di un offuscamento, del passaggio in un cono d’ombra da cui fosse possibile uscire attraverso “un nuovo inizio”». Un risveglio che non può che avere, nella visione di un leader che ha visto con i suoi occhi tanti drammi e rinascite della speranza socialista, un nome: Contaminazione.

Achille Leone Occhetto è stato l'ultimo segretario del Partito Comunista Italiano (dal 1988) e il primo segretario del Partito Democratico della Sinistra (fino al 1994); è stato cofondatore e vicepresidente del Partito del Socialismo Europeo nel 1990, deputato e presidente della Commissione Affari esteri della Camera (dal 1996 al 2001); membro del Consiglio d'Europa dal 2002 al 2006.

Lascia il tuo commento
commenti