Cronaca cittadina

San Giuseppe. Il falò brucia prima. Incendiata la legna sulla zona 167 pronta per la festa

Sono bastati pochi minuti per ridurre in cenere il lavoro di Emanuele e dei suoi collaboratori

Attualità
Acquaviva venerdì 15 marzo 2019
di La Redazione
Falò di San Giuseppe
Falò di San Giuseppe © AcquavivaLive

Erano le 23 circa di ieri quando qualche balordo si è divertito a rovinare la festa in onore di San Giuseppe accendendo in anticipo il falò.

Come ogni anno il signor Emanuele Petrelli, devoto a San Giuseppe, ha allestito in anticipo la catasta di legna nella zona 167. Tutto pronto per dare inizio alla festa del 19 marzo.

Sono bastati pochi minuti per ridurre in cenere il lavoro di Emanuele e dei suoi collaboratori.

I primi ad accorgersi di quello che stesse accadendo sono stati i residenti della zona. La notizia si è diffusa nel paese in poco tempo e tante curiosi hanno voluto vedere di persona quel fuoco che è stato acceso prima del tempo.

Sconforto per gli organizzatori che non si arrendono e, rimboccandosi le maniche sono già al lavoro per raccogliere nuova legna. Emanuele assicura che martedì 19 marzo il falò ci sarà.

Non è la prima volta che qualcuno cerca di rovinare la festa dando fuoco in anticipo alla legna allestita per il tradizionale falò.

Lascia il tuo commento
commenti