“Giornata internazionale per i diritti dei disabili”

“Uniti diversamente … con il cuore e con la mente”

Una iniziativa che inaugura il progetto didattico “Natale oltre la scuola”

Attualità
Acquaviva venerdì 07 dicembre 2018
di La Redazione
“Uniti diversamente … con il cuore e con la mente”
“Uniti diversamente … con il cuore e con la mente” © Istituto Comprensivo "De Amicis - Giovanni XXIII"

Ecco il motto della manifestazione con cui l’Istituto Comprensivo “De Amicis-Giovanni XXIII” ha inteso partecipare, il 3 dicembre 2018 alla “Giornata internazionale per i diritti dei disabili”. Una iniziativa che inaugura il progetto didattico “Natale oltre la scuola”. L’istituto, scuola polo per l’inclusione nell’ambito BA 5, ormai da anni, è impegnato, fattivamente, nel campo dell’inclusione, con una offerta formativa che punta, attraverso le competenze chiave, alla piena realizzazione della persona umana.

Tutti i docenti dell’Istituto Comprensivo, sin dall’inizio dell’anno scolastico ed, in particolare, nelle settimane comprese tra il 19 ed il 30 novembre, hanno attivato una serie di iniziative, volte a far riflettere tutti gli alunni su un principio imprescindibile: “Ognuno merita rispetto, in quanto ciascuna persona ha delle qualità, che attendono solo di essere coltivate”.

In tutte le scuole di ogni ordine e grado del Comprensivo, sono stati proposti film, letture, immagini, riflessioni sul tema dell’inclusività, dell’accoglienza, perché tutti, bambini ed adolescenti, comprendano che una comunità chiusa ed egoista non ha futuro. Al termine di questo lavoro sinergico, sono stati prodotti murales, pannelli decorativi, addobbi natalizi riportanti frasi, parole-simbolo, sul tema dei diritti dei diversamente abili.

A questa iniziativa hanno collaborato, nei Plessi “De Amicis” e “Luciani” molti genitori. Questo cammino corale di sensibilizzazione si è espresso in una manifestazione pubblica, in Piazza Di Vagno, ad Acquaviva delle Fonti, cui hanno preso parte il DS, Professoressa Annalisa Bellino, il coordinatore del Centro “Auxilium”, Dottor Michele Derosa con alcuni giovani, seguiti dal centro stesso, guidati dall’equipe delle educatrici, le dottoresse Pietroforte, Trisolini, Losito e D’Ambrosio. Erano presenti tutti gli alunni diversabili del Comprensivo, insieme ai propri compagni di classe ed ai docenti accompagnatori.

Il Dirigente scolastico, il Dottor Derosa, l’insegnante Grisanti Anna, coordinatore d’istituto per l’inclusione, hanno ribadito il valore del diritto al benessere ed al rispetto, insito in ogni persona in quanto tale, sottolineando come questi principi vadano coltivati ogni giorno, per l’intero anno. La Dirigente ha ricordato un pensiero dello scrittore G. Pontiggia: “Questi bambini nascono due volte. Devono imparare a muoversi in un mondo che la prima nascita ha reso più difficile. La seconda dipende da voi, da quello che saprete dare. Sono nati due volte e il percorso sarà più tormentato. Ma alla fine anche per voi sarà una rinascita”.

Un ospite dell’Auxilium, con il suo intervento ha affermato: “Nella vita non possiamo tutti fare grandi cose, ma possiamo fare piccole cose con grande amore”. Dunque la parola inclusione non è altro che sinonimo di amore.

Al termine della manifestazione, gli alunni delle varie classi hanno espresso spontaneamente, ad alta voce, i Valori che il percorso svolto ha insegnato loro, proclamando pure il motto: ”Uniti diversamente con il cuore e con la mente”. A questo punto i ragazzi diversabili con i propri compagni hanno partecipato, attivamente, all’addobbo degli alberi esterni, antistanti i propri plessi scolastici, con decorazioni riportanti le parole- simbolo dell’esperienza vissuta: amore, aiuto, bellezza, condivisione, dono… Successivamente sono stati allestiti laboratori artistici in ogni plesso, cui hanno preso parte anche gli ospiti del Centro “Auxilium”.

Tutta la comunità scolastica continuerà ad attivarsi a favore dell’inclusività, consapevole del fatto che solo così si coltiva un Futuro sostenibile e condiviso.

Lascia il tuo commento
commenti