ASL Bari

Monitoraggio Covid nelle scuole: oggi i primi cento test salivari per gli studenti

La campagna dei test salivari proseguirà sempre a Bari in altri tre istituiti, e successivamente in altre quattro scuole sentinella di Acquaviva delle Fonti, Bitonto, Rutigliano e Altamura, per un totale di almeno 716 test

Attualità
Acquaviva lunedì 20 settembre 2021
di ASL Bari
Monitoraggio Covid nelle scuole: oggi i primi cento test salivari per gli studenti
Monitoraggio Covid nelle scuole: oggi i primi cento test salivari per gli studenti © ASL Bari

E’ partita questa mattina dall’istituto comprensivo Massari Galilei a Bari la campagna di screening regionale per monitorare attraverso test salivari la circolazione del virus nei bambini di età compresa fra i 6 e i 12 anni. In concomitanza con l’avvio del calendario scolastico regionale e con la ripresa delle attività didattiche in presenza, in tutta la regione sono state individuate scuole primarie e secondarie “sentinella”, dove effettuare ogni quindici giorni i prelievi dei campioni salivari, nell’ambito del piano di monitoraggio della diffusione di Sars – Cov  2 nella popolazione studentesca non coperta dalla vaccinazione.


A Bari iI nucleo operativo Covid scuole del Dipartimento di prevenzione ha selezionato uno degli otto istituti sentinella dove oggi sono stati effettuati i primi cento prelievi. Allo screening hanno aderito gli alunni delle quinte classi della scuola primaria e gli alunni delle prime classi della secondaria di primo grado. Ad eseguire i test, due infermieri del Team di Operatori Sanitari Scolastici COVID19  (TOSS  COVID19),  impegnati nelle procedure di tracciamento e contenimento della pandemia negli istituti scolastici.

“Questa campagna di screening ci permetterà di monitorare la diffusione del virus in una fascia di età che non può essere coperta con la vaccinazione – spiega Sara De Nitto, referente Covid scuole della ASL di Bari - si tratta di test molecolari molto semplici da effettuare, non invasivi, senza alcuna difficoltà per i bambini che oggi hanno risposto bene e con entusiasmo. Abbiamo iniziato con la prima delle otto scuole sentinella, quattro a Bari e altre distribuite nella provincia – prosegue De Nitto- e parallelamente sono in corso in tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado le procedure di sorveglianza sanitaria”.

La campagna dei test salivari proseguirà sempre a Bari in altri tre istituiti, e successivamente in altre quattro scuole sentinella di Acquaviva delle Fonti, Bitonto, Rutigliano e Altamura, per un totale di almeno 716 test da effettuare ogni due settimane nelle scuole primarie e 474 nelle scuole secondarie di primo grado. I campioni saranno processati dal laboratorio Covid dell’ Ospedale Di Venere.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 22 settembre 2021 alle 18:42 :

    Dunque i bambini continuano a essere ingiustamente descritti come potenziali untori e per sostenere questa idea si fanno migliaia tamponi a scuola. Fino ad ottenere una prova. Rispondi a Franco