Liceo don Milani di Acquaviva delle Fonti

Incontro “la cultura della legalità: principale strumento di lotta alle criminalita"

L’incontro, coordinato e moderato dalla prof.ssa Zingrillo, avverrà in modalità a distanza sulla piattaforma GoToMeeting

Attualità
Acquaviva lunedì 03 maggio 2021
di La Redazione
Incontro “la cultura della legalità: principale strumento di lotta alle criminalita
Incontro “la cultura della legalità: principale strumento di lotta alle criminalita" © Liceo don Milani

Domani, martedi’ 4 maggio 2021 dalle ore 9:14 alle ore 11,47 circa, si terrà on line l’incontro “la cultura della legalità: principale strumento di lotta alle criminalita" a cui parteciperanno Salvatore Borsellino, fratello del Giudice antimafia Paolo Borsellino ucciso dalla mafia il 19.7.1992, Catello Maresca, sostituto procuratore presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, Eugenio Arcidiacono, giornalista e autore del libro “Testimone di ingiustizia”, Gaetano Pascale, Ufficiale di Polizia Giudiziaria in quiescenza che ha indagato le organizzazioni di tipo mafioso sul territorio romano.

Le relazioni saranno precedute dai saluti di Luigi Cassio Telesforo Dipace, Presidente Nazionale dell'Associazione "I Cittadini contro le Mafie e la Corruzione" e di Domenico Morgese, Coordinatore per Acquaviva delle Fonti e per l'Area Metropolitana di Bari della medesima Associazione.

L’incontro, coordinato e moderato dalla prof.ssa Zingrillo, avverrà in modalità a distanza sulla piattaforma GoToMeeting. Il link di partecipazione sarà inviato all’indirizzo mail istituzionale di ciascuno dei partecipanti. I docenti componenti il Consiglio di Istituto sono invitati a partecipare purché non impegnati nello svolgimento della lezione in altre classi rispetto a quelle coinvolte nell’attività.

Parlate delle Mafie: Parlatene alla radio, in televisione e sui giornali. Se la gioventù le negherà il consenso anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo”: questo il pensiero di Paolo Borsellino che indica la finalità dell’evento conclusivo del percorso di Educazione Civica del nostro Istituto per quest’anno scolastico.

In considerazione della rilevanza e della attualità dei temi trattati tutti gli studenti partecipanti sono invitati a documentarsi sulla vita e sulle indagini condotte dal Giudice Paolo Borsellino, a preparare quesiti e/o elaborare riflessioni personali da porgere ai Relatori.

L’evento, per le classi quinte, rientrando le tematiche trattate nell’insegnamento dell’Educazione Civica, sarà inserito tra le attività svolte e richiedibili durante il colloquio di Esame di Stato.

Lascia il tuo commento
commenti