L'incontro per stilare la "road map" che porterà all'unione si è svolto a Santeramo

Verso un accordo tra le sigle associative delle «Partite Iva»

L’incontro – afferma Angelo Petrelli di Acquaviva - è stato molto proficuo e costruttivo, ho accettato perché l’obiettivo è comune

Attualità
Acquaviva venerdì 16 aprile 2021
di La Redazione
Negozio chiuso
Negozio chiuso © n.c.

Fare fronte comune.
Questo è, in poche parole, la sintesi di un incontro, svoltosi a Santeramo nei giorni scorsi, tra le massime cariche associative presenti sul territorio della regione Puglia delle cosiddette “Partite Iva”.

Nei giorni scorsi, infatti, il cofondatore dell’associazione Nazionale “Le Partite Iva”, Angelo Petrelli di Acquaviva delle Fonti, il coordinatore regionale dell’associazione Movimento Imprese Ospitalità (M.I.O Italia), Maurizio Scaramuzzi, insieme a Pietro Paradiso, Presidente dell’ass. “Ripartiva Santeramo” si sono appunto incontrati per stilare una “road map” che dovrebbe portare all’unione di queste sigle associative e ad unire gli sforzi per difendere la categoria degli "autonomi" pesantemente colpiti dalle ripercussioni dell'emergenza epidemiologica.

Tra questi il santermano Maurizio Scaramuzzi è stato incaricato, dal coordinamento nazionale M.I.O. Italia, ad incontrare Petrelli per discutere questa idea anche in un’altra serie di incontri che si terranno a breve.

«L’incontro – afferma Angelo Petrelli - è stato molto proficuo e costruttivo, ho accettato perché l’obiettivo è comune. Sono certo che io, Maurizio e Pietro, scevri da ogni protagonismo riusciremo nel nostro intento e nel prossimo incontro, saranno gettate le basi per questo grande progetto che è sì un sogno ma che può e deve realizzarsi».

Lascia il tuo commento
commenti