Domenica 6 agosto

Due acquavivesi alla 53^ traversata dello stretto di Messina

Molti gli atleti di spessore che prendono parte alla gara, tra i quali Martina Grimaldi (bronzo olimpico nel 2012 nella 10 km individuale) e Mario Sanzullo, reduce del recentissimo argento mondiale nella 5 km dei mondiali di nuoto

Altri Sport
Acquaviva giovedì 10 agosto 2017
di La Redazione
53^ traversata dello stretto di Messina
53^ traversata dello stretto di Messina © AcquavivaLive

Domenica 6 agosto ha avuto luogo la 53^ traversata dello stretto di Messina, competizione di eccellenza del nuoto di fondo in acque libere, che deve il suo fascino al suggestivo paesaggio e all’imprevedibilità delle condizioni che il mare in quel tratto può riservare. La manifestazione prende il via presso Punta Faro (ME) e termina a Villa San Giovanni (RC).

Molti gli atleti di spessore che prendono parte alla gara, tra i quali vogliamo ricordare Martina Grimaldi (bronzo olimpico nel 2012 nella 10 km individuale) e Mario Sanzullo, reduce del recentissimo argento mondiale nella 5 km dei mondiali di nuoto di Budapest 2017, nonché trionfatore assoluto per la 5^ edizione consecutiva di questa manifestazione.

Tra gli 80 partecipanti vogliamo sottolineare con orgoglio Nicola Carone (35 anni) e Umberto Lacalamita (38 anni) entrambi di Acquaviva e Vita Maria Bungaro (45 anni) di Cassano delle Murge, tutti tesserati con la società cassanese Ranidae, i quali nonostante il tentativo d’iscrizione non andato a buon fine nello scorso anno non hanno voluto smettere di crederci. Così alla notizia della selezione superata gli entusiasmi si sono accesi e gli allenamenti intensificati.

Purtroppo però la conclusione non è stata quella attesa. Le condizioni avverse delle correnti di questa domenica lasciano l’amaro in bocca a gran parte degli iscritti. Dopo poco più di un’ora di gara, con 8 nodi di corrente contraria, laddove subentrano motivi di sicurezza, la capitaneria impone l’ordine di far risalire a bordo delle imbarcazioni guida tutti i nuotatori che ancora disputavano la gara. Solo in undici all’arrivo e con tanti sguardi delusi e perplessi si conclude così quella che è stata, in seguito, giudicata dagli esperti una delle più difficili edizioni degli ultimi trent’anni.

Anche questo fa parte del gioco; chi ama lo sport sa che nessuno sforzo è fatto invano e sebbene la conclusione non sia stata delle migliori resta l’esperienza, le emozioni ma soprattutto il vivo augurio che il prossimo anno l’ambito traguardo sarà tagliato da ognuno di loro.

Nicola, Umberto e Vita ringraziano la società e tutti coloro che hanno dato loro sostegno in questa avventura.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Nicola Carone ha scritto il 10 agosto 2017 alle 07:43 :

    Si ringraziano la società Ranidae, gli sponsor Cecenero, Acconciature Novielli, Edilres s.r.l., Linea Plant... un sentito grazie a tutti coloro che ci hanno accompagnato in questa importante sfida... grazie per il sostegno e l'affetto ricevuti!!! Rispondi a Nicola Carone

Le più commentate
Le più lette