In occasione del 49° Anniversario della "Festa dell’Indipendenza" nella Repubblica di Mauritius

Gli Akshara ospiti all'auditorium della Parrocchia di San Sabino

Con la collaborazione di Rebecca Landersz, si esibiranno in uno spettacolo straordinario tra balli, canti e cibi tradizionali

Spettacolo
Acquaviva venerdì 17 marzo 2017
di La Redazione
Gli AKSHARA © n.c.

Gli AKSHARA, termine indiano che significa indistruttibile, si sono formati nel 2015 e sono cinque giovani ballerini, dai 15 ai 31 anni, individualmente ricchi di esperienze artistiche differenti e accumunati dalla passione per la cultura indiana, per le sue danze, le sue musiche e i suoi colori. Con loro collabora Rebecca Landersz.


Rebecca ha 28 anni, nata da mamma indiana, a 5 anni si è trasferita in Asia (Sri Lanka), nel 2008 in Italia e da otto anni vive ad Acquaviva delle Fonti. Nel 2013, durante un concorso di bellezza (Miss India Italy), ha conosciuto uno dei membri degli Akshara e da lì è arrivata la proposta di collaborazione: è diventata l'unica cantante del gruppo e adesso è anche entrata a far parte del corpo di ballo.

Gli AKSHARA nascono come un gruppo interculturale, avendo all’interno nazionalità diverse (indiana, romena e italo-indiana) ed è proprio questo il punto forte del loro legame, attraverso la danza, l’arte e la bellezza ed i colori del mondo. Il loro obiettivo è far conoscere l’India nelle sue forme più espressive e di farla apprezzare e amare ad un pubblico sempre più vasto. Durante i loro spettacoli, infatti, tutto parla indiano: dagli abiti alla scelta delle canzoni e dei balli

Sabana Suresh, Roxana Ursu, Rebecca Landersz, Andreea Monalisa, Harpreet Saini (unico uomo) si sono esibiti in tantissimi posti posti, ultimamente alla Fiera del Levante, alla Festa del Diwali e a Eataly.


Sabato 25 marzo alle ore 19, in occasione del 49° Anniversario della "Festa dell’Indipendenza" nella Repubblica di Mauritius, gli AKSHARA sono stati invitati a festeggiare questo grande evento con la Comunità Mauriziana d'Italia e si esibiranno in uno spettacolo presso l’auditorium della Parrocchia di San Sabino, a Bari.


Con la partecipazione di Nitish Joganah, dei Tribal & Siren’s Mauritius e Ruben Narrainen, balleranno, canteranno e offriranno una degustazione di cibi tradizionali.
Lo spettacolo è gratuito e aperto a tutti.
 

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette