Una devozione al Santo da oltre 50 anni

Banda, cima cima, fuochi pirotecnici e falò in onore a San Giuseppe

Il 19 marzo Emanuele Petrelli non fa mancare proprio nulla al nostro paese

Attualità
Acquaviva domenica 20 marzo 2016
di La Redazione
Banda e "cima cima" © AcquavivaLive

Si è svolto regolarmente, con la partecipazione di molti cittadini, il falò che da oltre 50anni riscalda la passione per San Giuseppe, di cui Emanuele Petrelli ne è devoto.

Anche quest’anno il tempo è stato clemente e ha permesso che nel primo pomeriggio di sabato la banda girasse suonando per le vie di Acquaviva, seguita dalla statua di San Giuseppe portata in braccio dal signor Petrelli e dalla "cima cima" trasportata su un tre ruote.

Prima dell’accensione del falò, avvenuta alle 20,30 ci sono stati piccoli fuochi pirotecnici, richiamo dell’inizio del rituale. Prezioso è stata la collaborazione e la presenza dei corpi sanitari internazionali.

Nell’aria circostante è stato allestito anche un piccolo luna park. Il duro e lungo lavoro è stato ripagato con tanti sorrisi, applausi e apprezzamenti da parte dei presenti.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette