Falò della Madonna di marzo

La “Fanòve”

A otto giorni dal rito religioso si svolge il rinnovo del voto nei confronti della Vergine Maria

Attualità
Acquaviva martedì 08 marzo 2016
di La Redazione
Banda e cima cima
Banda e cima cima © AcquavivaLive

Come ogni anno, il secondo martedì di marzo, in piazza dei Martiri, si allestisce un falò (che può raggiungere un'altezza massima di 5metri) grazie al contributo dei cittadini che donano la legna e fascine dei vigneti. “La "Fanòve" è il simbolo della festa in onore di Maria Santissima di Costantinopoli, patrona di Acquaviva delle Fonti. Tradizione vuole che un gruppo di fedeli vada in giro per alcune strade del paese con la cima cima dove è possibile donare cibo e simili. Col calare del sole si torna in piazza dei Martiri e la “cima cima” viene sistemata sulla parte più alta del falò con tutti i doni. Successivamente si dà fuoco alle fascine e si aspetta che la “cima cima” cada.

Anticamente si diceva che la direzione della caduta della “cima cima” indicasse un buon raccolto.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette