Assemblea Pastorale Diocesana 2011

Verso il primo Congresso Eucaristico Diocesano

Attualità
Acquaviva domenica 18 settembre 2011
di Pasquale Cotrufo
©
Si è tenuta venerdì 16 settembre l’Assemblea Pastorale Diocesana. L’intera Chiesa diocesana, in cammino sinodale da ormai 3 anni (2008 - 2011), si è ritrovata presso la Sala polifunzionale del Santuario del Buon Cammino in Altamura. “Ci siamo ritrovati qui nel Santuario dedicato a Maria alla quale affidiamo il nostro cammino pastorale. Ci ritroviamo presso quest’aula dove tutto ha avuto inizio. Qui ha avuto inizio il Sinodo e qui avrà termine il 7 dicembre prossimo” . Così ha esordito S.E. Mons. Mario Paciello salutando i circa 700 fedeli lì presenti.
L’Assemblea ha avuto inizio con la recita dei Vespri solenni e successivamente il nostro Vescovo ha annunciato a tutti i presenti il nuovo programma pastorale per il prossimo triennio 2011-2014. Un programma che “deve vedere al centro della vita della diocesi tutti quanti. Anche se tra due anni il macchinista non ci sarà più, la Diocesi continuerà il suo cammino pastorale con un altro macchinista, perché non è il Vescovo la diocesi ma tutti quanti noi. Tutti quanti noi siamo la Chiesa. Tutti quanti noi offriamo un servizio”
Uno sguardo particolare per il Sinodo diocesano che sta per volgere al termine e che porterà i suoi frutti nei prossimi anni. “Siamo saliti, come Zaccheo, sul sicomoro del Sinodo prendendo atto delle nostre piccolezze e prendendo visione della nostra diocesi. Il prossimo 7 dicembre Gesù ci chiederà di scendere e di stare con noi e ci dirà di finirla di osservare ma di adoperarci per la nostra Diocesi alla luce delle istanze emerse dal Sinodo. Per costruire non una Chiesa di pietra ma una Chiesa viva che siamo tutti quanti noi.”
L’anno pastorale 2011-2012 sarà anche il primo anno di un nuovo cammino triennale caratterizzato dalla valorizzazione e dalla consegna del Sinodo diocesano a tutta la Diocesi, attraverso una prima elaborazione e realizzazione delle indicazioni sinodali. Alla luce di quanto emerso dal cammino sinodale, la Diocesi proporrà un tema biblico e l’approfondimento di una virtù teologale “Fede-Speranza-Carità”.
Il 2012 sarà per la nostra diocesi l’anno Eucaristico durante il quale “ ci siederemo a mensa con Lui per essere trasformati da Lui ” e ancora “Il cammino pastorale sarà offerto a tutta la Chiesa Diocesana e coinvolge tutti i fedeli. Ogni anno, però, si individueranno alcuni destinatari e ministeri “privilegiati”. Destinatari di questo primo anno sarà la Parrocchia. Il tema dell’anno eucaristico sarà: “Io sono il pane di vita. La parrocchia, comunità eucaristica”. Le parrocchie saranno accompagnate durante l’anno attraverso la celebrazione di una giornata eucaristica parrocchiale, durante la quale si rifletterà su alcuni ambiti di vita (Eucaristia e vita affettiva, Eucaristia e fragilità, Eucaristia lavoro e festa, Eucaristia e tradizione, Eucaristia e cittadinanza) e saranno coinvolte categorie impegnate particolarmente nei suddetti ambiti. La giornata eucaristica sarà celebrata ogni terzo giovedì del mese”
Culmine dell’anno Eucaristico sarà il primo Congresso Eucaristico Diocesano “ Il Congresso Eucaristico sarà celebrato dal 30 settembre e si concluderà il 6 ottobre 2012 con la presenza di S.EM. Card. Angelo Comastri.” Diverse le iniziative previste in preparazione del Congresso Eucaristico “Il Congresso Eucaristico – continua S.E. Mons. Mario Paciello - sarà preceduto da una missione che vedrà, in ogni parrocchia, la presenza dei seminaristi del Seminario Maggiore di Molfetta. La missione di terrà dal 23 al 30 settembre 2012. Il Congresso Eucaristico Diocesano coinvolgerà in particolar modo gli ambiti di vita in cui ogni cristiano vive la testimonianza della fede. Il programma prevede incontri che coinvolgono le parrocchie, le città e la diocesi intera”.
Una novità emersa da questa Assemblea Pastorale è la creazione di un nuovo organismo: il Centro Pastorale Diocesano. “L’esigenza di elaborare una nuova forma di collaborazione tra sacerdoti e laici ha fatto maturare una nuova mentalità pastorale che vede nel Centro Pastorale la sua espressione. Il cammino sinodale ha fatto maturare la necessità di guardare alla comunione nella diversità dei carismi e dei ministeri, dando una configurazione nuova alle forme di corresponsabilità e collaborazione. Questa esigenza trova la sua espressione nel Centro Pastorale Diocesano. Il Centro Pastorale, parte integrante della Curia Diocesana, offrirà alla Diocesi, percorsi di progettazione, coordinamento e formazione. Il CEPAD è strutturato in tre settori (Catechesi – Liturgia - Sacramenti, Testimonianza e Carità, Comunione e corresponsabilità) rispettivamente animati da un coordinatore.” Successivamente S.E. Mons. Mario Paciello ha nominato don Domenico Giannuzzi vicario per la Pastorale e coordinatore del CEPAD.
In conclusione il Vescovo e il neo Vicario per la pastorale diocesana hanno consegnato il programma pastorale ai parroci e ai referenti laici parrocchiali.

Pasquale Cotrufo
Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette